Club per l'UNESCO di Perugia – Gubbio/Alta Umbria

Programma mese di giugno 2015 – Gita a Scoppieto

 


 

Prot. 33/15 del 30 maggio 2015


Ai Soci

Loro Sedi


Oggetto: Comunicazione programma mese di giugno 2015


Cari amici, siamo giunti alla fine dell’anno sociale, che ha visto da parte del Direttivo un notevole impegno nell’organizzazione delle attività svolte dal Club. Come sempre la programmazione è stata ampia e varia .

I temi trattati sono stati aderenti alle indicazioni unescane: la conoscenza e la fruizione del patrimonio (anche minore e vicino alla nostra realtà), artistico, culturale, ambientale e quello delle tradizioni (l’artigianato, le credenze religiose….). Non abbiamo trascurato l’approfondimento di fatti e personaggi, importanti o meno, ma che comunque hanno collaborato a “fare la storia” ed hanno segnato tappe importanti nella costruzione del nostro passato con un occhio puntato alla riflessione su fenomeni rilevanti del nostro presente. Grande impegno ha richiesto lo svolgimento del Concorso che il Club, quest’anno in collaborazione con gli altri Club Umbri e con l’Ufficio Scolastico Regionale, ha proposto alle Scuole Umbre sul tema scottante dei Diritti Umani, nell’ambito del Decennio dedicato all’Educazione allo Sviluppo Sostenibile, che nel 2015 parla di Educazione in senso lato. Sabato 30 maggio nella cornice della Sala Congressi Capitini a Perugia, con una bella Manifestazione, si è svolta la Premiazione dei lavori, valutati da una Commissione esterna al Club, con un assegno € 350 ciascuna, di 6 Scuole Umbre ( dalla Scuola dell’Infanzia alla Secondaria di 2° grado).

Veniamo adesso all’ultimo evento. E’ una bella gita organizzata insieme all’Archeoclub di Perugia, associazione che si interessa di patrimonio, dalla nostra socia Enza della Giullis Viaggi e della quale si allega programma. Si tratta dell’area archeologica di Scoppieto, località poco lontana da Baschi, nella zona di Orvieto; è un complesso produttivo di ceramiche quasi unico, perché in altri casi di fabbriche, non è stato possibile trovare le strutture e poterle scavare. E’ un antico vicus romano arroccato su un colle da cui si gode di un bel panorama sul lago di Corbara. Nel II sec. a.C. si trasforma in centro di produzione di ceramiche raffinate, che attraverso il Tevere arrivavano a Roma, venivano imbarcate ad Ostia e commercializzate nei principali paesi del Mediterraneo. Lo sviluppo della produzione però entrò in crisi quando cominciarono a circolare ceramiche più economiche, provenienti dall’Africa.

Gli scavi sono iniziati nel 1995 sotto la direzione della Prof. Margherita Bergamini del Dipartimento di Scienze Storiche dell’ Antichità dell’ Università degli Studi di Perugia. Un altro tesoro da vedere , sono le sepolture del periodo etrusco a Porano, del IV sec. a.C., le uniche con pitture murali dell’intero territorio regionale umbro. Perché la gita possa essere effettuata, si prega di iscriversi entro lunedi 8 giugno alla GIULLIS VIAGGI.

Sperando di poter fare, insieme anche agli amici dell’Archeoclub di Perugia questa bella passeggiata, si inviano cordiali saluti, buon lavoro e buone vavanze

Il Presidente del Club Unesco Perugia-Gubbio

Prof. Gianfranco Cesarini